Sportello Unico Digitale - Città di Arona

D.Lgs. 26 agosto 2016 n. 179: il nuovo CAD è Legge

16/09/2016

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 214 del 13 settembre 2016, il Decreto Legislativo 26 agosto 2016 n. 179 "Modifiche ed integrazioni al Codice dell’amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, ai sensi dell’articolo 1 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche.".

Il decreto entrato in vigore il 14 settembre 2016, modifica ed integra il precedente il e pone di fatto in atto il nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD).

Tra i punti principali del decreto vi sono: la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, il domicilio e l’identità digitali ed il "digital first", per arrivare all’obiettivo finale, inizialmente previsto già per il 12 agosto scorso e adesso portato fino al 12 dicembre 2016, ovvero quello di portare tutte le P.A. a produrre atti e documenti solo in formato elettronico, abolendo totalmente il cartaceo.

Vengono introdotte alcune nuove definizioni:

Domicilio digitale: viene definito come l’indirizzo di posta elettronica certificata o altro servizio di recapito certificato qualificato, che consente di provare la ricezione. E’ inoltre riconosciuta ai cittadini la possibilità di indicare al Comune di residenza un domicilio digitale come canale esclusivo di comunicazione con l’amministrazione.

Documento informatico: viene definito come l’atto sottoscritto con firma elettronica avanzata, qualificata o digitale, che lo rendono efficace ai fini probatori come previsto dall’articolo 2702 del Codice Civile.

Moneta elettronica: viene individuato come il principale strumento di pagamento delle Pubbliche Amministrazioni, le quali sono tenute ad accettare i pagamenti corrispondenti a qualsiasi titolo, attraverso sistemi di pagamento elettronico, ivi inclusi, per i micro-pagamenti, quelli basati sull’uso del credito telefonico. Viene data la possibilità di accettare anche altre forme di pagamento elettronico.

Conservazione: viene stabilito che non è più obbligo del cittadino conservare il documento informatico, in quanto conservato per legge dalle amministrazioni. Il cittadino può richiederne l’accesso.

Commissario all’Agenda digitale: viene definito come il soggetto che avrà il compito di adottare provvedimenti per l’attuazione degli obiettivi.

Cultura digitale: viene definita come l’attuazione da parte dello Stato di iniziative volte a diffondere la filosofia del digitale tra i cittadini con forte riguardo verso le categorie ad alto rischio di esclusione.

Testo di legge.

Ultima modifica: 16 Settembre 2016 alle 08:00

Quanto è stato facile usare questo servizio?

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?

1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?

1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?

2/2

Inserire massimo 200 caratteri
torna all'inizio del contenuto