Sportello Unico Digitale - Città di Arona

Attività di magazzino generale

I magazzini generali sono infrastrutture adibite alla custodia ed alla conservazione delle merci e delle derrate depositate.

Ai depositanti, che ne facciano esplicita richiesta, vengono rilasciati dai magazzini generali speciali titoli di commercio denominati "fede di deposito" (relativa alla titolarità della merce) e "nota di pegno" (relativa a un diritto di garanzia sulle merci depositate). Tali documenti consentono la circolazione delle merci senza trasferimento materiale delle stesse e costituiscono titoli di credito commerciale.

In materia di magazzini generali, l’articolo 18 aggiunge al D.Lgs. 26 marzo 2010 n. 59 l’articolo 80-quinquies che ridisciplina il procedimento per l’esercizio dei magazzini generali, trasformando il precedente regime autorizzatorio in SCIA.

La modalità di presentazione della SCIA è quella indicata dall’articolo 25, comma 3 del D.Lgs. 26 marzo 2010 n. 59 , come implementata dall’articolo 5, comma 2 del D.P.R. 7 settembre 2010 n. 160 . La segnalazione, quando è contestuale alla Comunicazione unica, è pertanto rivolta all’ufficio del registro delle imprese che immediatamente la trasmette al SUAP. Il sub procedimento in capo al Ministero è avviato, in ottemperanza ai principi dettati dalla direttiva e dal D.P.R. 7 settembre 2010 n. 160 , con l’unica Segnalazione trasmessa all’ufficio del registro delle imprese. Sarà il SUAP, destinatario della trasmissione da parte del ricevente ufficio del registro delle imprese, a trasmettere al Ministero la SCIA di competenza.

Gli imprenditori che intendono attivare un magazzino generale devono quindi predisporre un regolare progetto comprensivo di tutti i documenti necessari e presentare a mezzo di segnalazione certificata d’inizio attività (SCIA), ai sensi dell’ Art. 25 D.Lgs. 26 marzo 2010 n. 59 , comunicazione unica al Registro delle Imprese che la trasmette allo Sportello unico per le attività produttive per il successivo inoltro al Ministero delle sviluppo economico.

In alcuni casi, ad esempio quando l’avvio dell’attività non sia contestuale alla comunicazione unica, è richiesto che la SCIA venga presentata direttamente allo SUAP.

Le Camere di commercio esercitano funzioni di vigilanza, effettuando ispezioni ai magazzini presenti sul territorio provinciale, verificandone i depositi ed esaminandone i libri, i registri, gli atti e i documenti relativi all’attività.

Ultima modifica: 23 Aprile 2021 alle 11:56

Quanto è stato facile usare questo servizio?

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?

1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?

1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?

2/2

Inserire massimo 200 caratteri
torna all'inizio del contenuto